Zinco per raffreddore da fieno e allergie

Speriamo che la primavera arriverà presto dopo un lungo inverno. È atteso con impazienza da molti, ma sempre più tedeschi non vedono l'ora che arrivi la stagione calda con orrore. Soffrono di un'allergia ai pollini, che li guasta con occhi in streaming, starnuti costanti e naso che cola per il bel tempo. Ogni terzo cittadino tedesco è già colpito da allergie e spesso inizia nella prima infanzia.

Trasloco dell'allergia

Il più delle volte sono certi alimenti che "disturbano" il sistema immunitario del bambino. Successivamente, il corpo reagisce, come nel caso del raffreddore da fieno, ad alcune sostanze allergeniche presenti nell'aria. Nei bambini si parla in questi casi di una vera e propria carriera di allergie.

E sempre la spada di Damocle di un cosiddetto cambiamento di livello aleggia sulla persona colpita. Quindi, gli allergici si riferiscono a uno spostamento di allergia dalle vie aeree superiori, quindi naso e gola, ai polmoni. In particolare, questo significa asma.

Le allergie stanno aumentando - perché solo?

Perché la suscettibilità alle allergie aumenta così rapidamente soprattutto nelle nazioni industrializzate, non si sa ancora esattamente. L'ipotesi che potrebbe essere dovuta a un ambiente eccessivamente inquinato non sembra essere confermata. Nell'ex RDT, l'aria era manifestamente più contaminata che in Occidente, eppure le allergie, come l'asma, avvenivano molto meno spesso in Oriente che in Germania. Fu solo dopo la caduta del Muro che la situazione divenne equilibrata: l'inquinamento atmosferico in Oriente diminuì, ma le allergie aumentarono.

Esperti di allergia, come il professor Rudolf Schopf di Mainz, ritengono più probabile, tuttavia, che la mancanza dell'elemento batterico di zinco possa almeno essere responsabile della miseria. Più della metà di tutte le persone soffre di carenza di zinco, secondo un congresso specialistico in Svezia.

"Più di 300 diversi processi metabolici nel nostro corpo non possono funzionare correttamente senza zinco", spiega Schopf. Lo zinco ha anche proprietà antiallergiche dirette, poiché stabilizza alcune cellule immunitarie che svolgono un ruolo importante nello sviluppo di allergie, continua Schopf.

Deficit di zinco e febbre da fieno

Lo zinco viene assorbito principalmente attraverso la dieta. I migliori fornitori di zinco sono carne, pollame, latte, uova e alcuni legumi. Ma questi sono cibi che i soggetti allergici spesso devono evitare. Quindi assorbono troppo poco zinco. Inoltre, dopo l'ESB e l'afta epizootica, la carne sta diventando sempre più rara su molte altre persone che non sono ancora colpite da un'allergia. Il rischio di carenza di zinco è quindi maggiore qui.

Per prevenire una carenza di zinco, i farmaci contenenti zinco dalla farmacia potrebbero essere un'alternativa. Tuttavia, il professor Schopf fa riferimento a studi che dimostrano che la composizione dei farmaci di zinco è importante qui, in quanto potrebbero esserci differenze di efficacia.

"Accoppiato con il proprio amminoacido istidina, lo zinco viene assorbito molto più velocemente dal corpo rispetto ai composti di zinco convenzionali, e l'istidina ha anche proprietà anti-infiammatorie e antiossidanti, il che significa che è in grado di assorbire e neutralizzare i" radicali liberi "prodotti durante le reazioni allergiche e l'istidina si completano a vicenda estremamente utili nelle loro proprietà di protezione cellulare. "

Sebbene la correlazione tra carenza di zinco e febbre da fieno sia nota da anni, l'aumento della domanda di zinco nei pazienti con febbre da fieno e in altri pazienti allergici non sta ancora ricevendo l'attenzione necessaria, lamenta il professor Schopf.

Alleviare i sintomi

Non sarebbe possibile eliminare completamente la febbre da fieno che è esplosa anche con lo zinco, ma almeno i sintomi potrebbero essere migliorati in modo significativo. Per molti soggetti allergici, solo questo sarebbe di grande aiuto.

La fornitura di zinco migliorata dovrebbe essere considerata come una misura aggiuntiva. Sulla vera terapia di base di allergia dovrebbe quindi essere evitato in ogni caso.

Va anche notato che un apporto di zinco in modo permanente eccessivo può anche avere conseguenze negative per la salute. Secondo una raccomandazione dell'Istituto federale per la valutazione del rischio (BfR), in caso di assunzione inadeguata di zinco nella dieta, un massimo di 6, 5 milligrammi di zinco al giorno dovrebbe essere assorbito attraverso integratori alimentari.

Condividi con gli amici

Lascia il tuo commento