Nutrienti essenziali per la riparazione della cartilagine e sollievo dal dolore

La cartilagine articolare è costituita da quattro sostanze di base: collagene, cartilagine, condrociti (cellule cartilaginee) e acqua. I produttori di cartilagine comprendono idrolizzato di collagene, glucosamina e condroitina. Tutti loro sono anche una parte naturale del tessuto cartilagineo. Il collagene è l'impalcatura strutturale della cartilagine articolare: la glucosamina e la condroitina sono proteoglicani (blocchi di costruzione di zuccheri proteici) che formano la cartilagine e sono caratterizzati dalla loro elevata capacità di legare l'acqua.

Resilienza e mobilità delle articolazioni

Tutte e tre le sostanze contribuiscono alla resilienza e alla mobilità delle articolazioni: Glucosamina, condroitina e idrolizzato di collagene sono utilizzati per riparare e ricostruire la cartilagine danneggiata nelle articolazioni e nella colonna vertebrale.

  • Idrolizzato di collagene: l'idrolizzato di collagene è una proteina pura che fornisce importanti aminoacidi per la costruzione della cartilagine. Per rinnovare e rafforzare le strutture di collagene, si consigliano giornalmente 10 grammi di idrolizzato di collagene. Gli studi confermano l'effetto analgesico di questo dosaggio già dopo alcune settimane.
  • Glucosamina: la forma bioattiva della glucosamina è il glucosamina solfato, che migliora la viscosità del liquido sinoviale e quindi il "liquido sinoviale". Inoltre, stimola i processi anabolici nella cartilagine articolare e può contrastare il restringimento articolare. Glucosamina solfato ha proprietà analgesiche e antinfiammatorie.
  • Condroitina: la condroitina è anche biodisponibile solo in solfato come condroitin solfato. Il solfato di condroitina è caratterizzato dalla sua elevata capacità di legare l'acqua. In questo modo viene mantenuta l'elasticità e la funzione elementare della cartilagine articolare. Inoltre, serve la capacità di legare l'acqua della dieta dei condrociti nel tessuto cartilagineo non perfuso. Con la diminuzione dell'elasticità, la cartilagine non può più garantire la sua funzione di ammortizzatore.

Influenza sull'infiammazione articolare

Frequentemente, i segni di usura legati all'età e allo stress sono accompagnati da reazioni infiammatorie. Gli acidi grassi omega-3 a catena lunga, come gli acidi eicosapentaenoico e docosaesaenoico, hanno la capacità di regolare il processo infiammatorio. L'effetto antinfiammatorio ha un effetto calmante sui disturbi reumatici infiammatori.

Significato di antiossidanti

Durante una reazione infiammatoria, tra le altre cose si formano sostanze che vengono chiamate radicali liberi. Questi aumentano l'infiammazione danneggiando le membrane cellulari. La vitamina E agisce come protezione contro i radicali nelle membrane cellulari. La vitamina C sostiene l'azione della vitamina E ed è coinvolta nel metabolismo del collagene del tessuto di supporto.

A causa delle loro diverse funzioni nella cartilagine, questi nutrienti articolari nella loro interezza migliorano sia la struttura cartilaginea che la percezione del dolore, la capacità di recupero e la mobilità delle articolazioni. Questi nutrienti comuni migliorano la struttura della cartilagine, alleviano il dolore e rafforzano la capacità di recupero e la mobilità delle articolazioni.

Condividi con gli amici

Lascia il tuo commento