Cosa significa la parola "vitamine"?

Il nome "Vitamin" fu coniato nel 1912 dal biochimico polacco Casimir Funk (1884-1967). Vita viene dal latino e significa vita. Le ammine sono derivati ​​dell'ammoniaca.

Scorbuto - la malattia dei marinai

Già nel Medioevo era nota la malattia dello scorbuto, che spesso appariva nei marinai e che poteva essere curata mangiando frutta e verdura. Quindi, si sapeva che si trattava di una malattia legata all'alimentazione, ma la parola vitamine era ancora una parola straniera.

Vita-ammine

Nel 1886, il medico olandese Christiaan Eijkman (1858-1930) fu inviato a Java, in Indonesia, per studiare una condizione nota come malattia di Beri-Beri. Eijkman ha giustamente intuito che si trattava di una patologia da deficienza, ma non era in grado di chiarire quali componenti alimentari fossero responsabili.

Più tardi, Casimir Funk e Frederick Cowland Hopkins (1861-1947) giunsero alla conclusione che il beri-beri e lo scorbuto erano carenze in un costituente dietetico che è necessario solo in piccole quantità. Il beri-beri è causato da una mancanza di tiamina (vitamina B1).

Il Funk ha dato questi nutrienti, di cui sono necessarie solo piccole quantità, il nome vitamine. "Translated" Life amines. Funk pensava che le vitamine fossero un gruppo uniforme di sostanze.

Perfezionismo inglese

Poiché le vitamine non sono affatto un gruppo di sostanze omogenee, il termine - almeno nel mondo di lingua inglese - è stato rinominato. Da "vitamine" a "vitamine". Ora le vitamine in inglese mancano della "e". Anche se la parola "ammina" si trova ancora alla fine, non indica più il gruppo di sostanze delle ammine.

Tuttavia, continuiamo a rispettare le nostre "vitamine". Speriamo che funzionino ancora ...

Condividi con gli amici

Lascia il tuo commento