Tè crudo

Il tè è la bevanda più popolare in tutto il mondo. Ogni anno vengono prodotti circa 3, 5 milioni di tonnellate di tè. Questa informazione si applica solo al tè dei cespugli di tè Camellia sinensis e Camellia assamica. Il consumo pro capite in Germania è di 25 litri. L'amore per il tè è regionalmente molto diverso. Il più alto consumo in Germania ha i frisoni orientali. Bevono circa 10 volte più tè del resto della Repubblica. Ma anche nel mondo occupano il terzo posto - dopo irlandesi e libici - una posizione di leadership.

Per inciso, secondo la legge alimentare, il termine semplice "tè" sulle confezioni può essere utilizzato solo per il tè nero o il tè verde. Le altre piante o parti di piante che danno una bevanda con acqua calda sono elencate nella categoria "prodotti simili al tè".

Cosa c'è nel tè?

Gli ingredienti più importanti del tè includono la caffeina. Il contenuto delle foglie di tè è compreso tra lo 0, 9 e il 5%, a seconda del tipo di tè. Quindi con una tazza di tè (150 ml) prendi da 20 a 56 mg di caffeina. Rispetto ad altre bevande contenenti caffeina, l'effetto della caffeina nel tè rallenta e dura più a lungo perché la caffeina rilasciata è legata ai tannini.

Il contenuto di caffeina del tè verde e nero è circa della stessa dimensione. Alcune varietà di tè verde contengono anche più caffeina del tè nero. Quanta caffeina va nel tè appena preparato, tuttavia, dipende in gran parte dalla temperatura dell'acqua, con cui vengono preparate le foglie di tè. Poiché il tè verde non viene preparato allo stesso modo del tè nero con acqua bollente, il contenuto di caffeina del tè verde durante l'infusione è generalmente inferiore.

I tannini (polifenoli) sono contenuti nelle foglie di tè a circa il 10-20%. Ti vengono assegnati numerosi benefici per la salute. Il rappresentante più importante è l'EGCG (gallato di epigallocatechina). Sia il tè nero che quello verde e bianco sono buoni fornitori di polifenoli sani. Il tè contiene anche minerali e vitamine essenziali. Oltre ai fluoruri, importanti per la protezione della carie, il tè fornisce ferro, zinco, vitamine A, E, C e numerose vitamine del gruppo B.

Nero, verde o bianco?

I tedeschi preferiscono ancora il tè nero. Egli rappresenta il 77 percento. Ma il tè verde sta diventando sempre più popolare, che attualmente rappresenta il 23% del consumo totale. Queste non sono due diverse piante da tè. Il tè verde e nero sono fatti dallo stesso materiale fogliare. Solo l'elaborazione post-raccolta avviene in modi diversi.

  • Tè nero
    Il tè nero viene sottoposto alla cosiddetta fermentazione dopo appassimento e laminazione. In questo processo, i polifenoli contenuti nelle foglie di tè (catechine e derivati ​​della catechina) vengono convertiti in theaflavins e thearubigenes da enzimi fogliari propri, i cosiddetti fenolossidasi. Il tè cambia colore e sviluppa il suo aroma caratteristico grazie alla connessione del succo cellulare con l'ossigeno.
  • Tè verde
    Il tè verde differisce dal tè nero solo perché non è fermentato. Dopo aver appassito, le foglie raccolte vengono cotte al vapore. Per trattamento con calore secco o vapore, i fenoli ossidasi sono inattivati, cioè le catechine contenute nel tè non sono ossidate e la clorofilla verde viene trattenuta. Di conseguenza, il contenuto di polifenoli (tannini) nel tè verde è superiore a quello del tè nero.
  • Tè bianco
    Il tè bianco è caratterizzato dalla speciale selezione di foglie di tè. Vengono utilizzate solo le gemme fogliari non aperte del cespuglio del tè coltivate nella provincia del Fujian, nel sud della Cina. Il gusto delicato di questo tipo di tè è dovuto alla delicata essiccazione di luce e aria. Di norma, il tè bianco è un tè leggermente fermentato, per cui il processo di fermentazione avviene naturalmente durante il processo di appassimento.
Condividi con gli amici

Lascia il tuo commento