tinnito

L'acufene è il termine medico per i rumori dell'orecchio o l'acufene. Uno su quattro di noi ha già notato questo fenomeno. Per lo più e per fortuna solo temporaneamente. Spesso è vissuto come fischiare, correre, sibilare o canticchiare. I suoni più diversi nella testa o nelle orecchie sono una cosa in comune: tranne rare eccezioni, ascolta solo la persona in questione.

L'acufene è un sintomo, non una malattia

Rumori dell'orecchio o acufeni sono un sintomo, simile al dolore o alla febbre. Un acufene è anche un segnale di avvertimento che abbiamo preso in consegna - nell'area fisica o mentale. Pertanto, il sintomo dell'acufene non deve essere trattato con urgenza, ma vale quanto segue: rimediare alle cause. Questo è tanto più importante in quanto un acufene può a sua volta portare a numerosi sintomi mentali e fisici. Esempi di questi sintomi sono:

  • problemi di sonno
  • difficoltà di concentrazione
  • Ansia e depressione

Cause e fattori di rischio

Un certo numero di trigger di acufene sono noti, altri sono sospettati. Tuttavia, l'esatto meccanismo di origine non è ancora chiaro. Tra le possibili cause vi sono infezioni alle orecchie o alle vie respiratorie, rumore (traumi del botto o inquinamento acustico costante), incidenti subacquei e malattie organiche come malattie autoimmuni, tumori del nervo uditivo, malattia di Lyme o infezioni virali.

L'acufene è spesso un sintomo correlato della malattia di Meniere associata alla vertigine e perdita uditiva improvvisa. Problemi con la colonna cervicale o nell'area della mascella possono essere fattori scatenanti o rinforzanti. Alcol, nicotina, vari farmaci, cibo e, soprattutto, stress sono anche discussi come fattori di influenza e di rischio.

Trattamento dell'acufene

Come un meccanismo di acufene principalmente i disturbi circolatori nell'orecchio interno sono resi responsabili; è possibile anche un'elaborazione del segnale sfavorevole nel cervello. Molte cause possono essere risolte o trattate bene. Più spesso, tuttavia, non vengono trovati trigger diretti. In entrambi i casi, il suono dell'orecchio può scomparire completamente - spontaneamente o con l'aiuto di una terapia.

A volte persiste: più a lungo dura l'acufene, più è probabile che lo sarà. Dopo tre o dodici mesi, ci sono pochissime persone affette, in cui l'acufene scompare di nuovo - questo significa che devono imparare a conviverci. Secondo le stime del campionato tedesco degli acufeni, in Germania si tratta di quasi 3 milioni di persone, la metà delle quali con reclami da moderati a molto gravi. Ogni anno vengono aggiunti circa 270.000 nuovi casi.

Acufene acuto

Se il rumore dell'orecchio o l'acufene compaiono per la prima volta e non si sono calmati dopo alcune ore o una buona notte di sonno, consultare il medico. Se ha altri sintomi come perdita dell'udito o vertigini: contatti immediatamente il medico! Prima inizia un trattamento, maggiori sono le probabilità che l'acufene scompaia di nuovo!

Nei primi tre mesi, le possibilità di recupero sono maggiori. Il medico, se non ci sono cause organiche o sufficientemente trattato, di solito inizia la terapia infusionale. L'obiettivo è migliorare la circolazione dell'orecchio interno. Se questa terapia è inconcludente, può essere preso in considerazione un trattamento ospedaliero.

In cliniche speciali, altre possibili cause possono essere diagnosticate e altri approcci terapeutici come la terapia HBO (ossigenoterapia iperbarica), che aumenta l'apporto di ossigeno nei vasi dell'orecchio interno, o le procedure fisioterapeutiche possono essere avviate prontamente.

Un'opportunità per molti pazienti con acufene è anche l'occasione per calmarsi dallo stress e dalla vita frenetica di tutti i giorni e concentrarsi su se stessi e sulla propria salute. Gli ospedali con un concetto di terapia olistica interdisciplinare possono trovare e trattare vari disturbi di salute e fattori di rischio individuali e le cause sottostanti degli acufeni.

Importante: immediatamente dal medico. Prima inizia un trattamento, maggiori sono le probabilità che l'acufene scompaia di nuovo!

Acufene cronico

Se i suoni nell'orecchio durano per alcune settimane, è improbabile che si perdano di nuovo. Questa condizione è chiamata acufene cronico. Tuttavia, le persone colpite possono condurre in gran parte una vita spensierata e appagante. Il termine "acufene cronico" significa semplicemente che c'è un rumore di chiamata in corso o costantemente ricorrente, il che non significa che la persona debba soffrire o sia malata.

Tuttavia, l'acufene può diventare una malattia se diventa un pesante fardello nella vita quotidiana e se si traduce in altre malattie. L'acufene diventa quindi il rumore dell'anima. Le sequele possono essere ad esempio:

  • difficoltà di concentrazione
  • addormentamento
  • Ipersensibilità a forti rumori (iperacusia)
  • fasi depressive
  • Limitazione dei contatti sociali
  • perdita temporanea di fiducia in se stessi

Vivere con l'acufene

Anche con l'acufene cronico, molto può essere fatto. È importante contrastare la rassegnazione e l'ansia - spesso a causa della mancanza di informazioni false o false - e imparare a convivere con l'acufene. Nella maggior parte dei casi, un acufene sopportabile: l'educazione, l'auto-aiuto e i gruppi di auto-aiuto gli permettono di prendere un sedile posteriore.

La maggior parte dei malati riesce ad accettare il rumore dell'orecchio prestando deliberatamente attenzione a cose importanti o altri suoni. Questo è chiamato tinnito compensato. A volte questo processo di apprendimento richiede un tempo accettabile per il tinnito e alcuni hanno anche bisogno di aiuto terapeutico. Tuttavia, molti malati riescono a vivere con il loro acufene.

Condividi con gli amici

Lascia il tuo commento