Contatto con animali nell'infanzia - lezioni per il sistema immunitario?

Un piccolo cane: niente vuole più di sei anni Tamara. Un'amica a quattro zampe che accompagna lei e sua madre mentre camminano con il bambino. Ma i suoi genitori sono scettici. Cosa succede se un membro della famiglia, alla fine uno dei bambini, sviluppa un'allergia ai peli di animale? E le malattie che un animale simile può portare, ora che il bambino è così piccolo ... nessun problema, affermano studi dagli Stati Uniti. Quanto prima un bambino entra in contatto con animali, tanto più basso è il rischio di contrarre un'allergia.

Il primo contatto con animali previene le allergie

Comprare un animale è sempre una grande decisione. Le preoccupazioni che i genitori di Tamaras hanno sulle possibili allergie sono infondate. Al contrario, i bambini che hanno contatti con animali nei primi anni di vita sviluppano significativamente meno allergie rispetto ai bambini di famiglie senza un animale domestico.

Dr. Marshall Plaut, direttore dell'istituto statunitense per le allergie e le malattie infettive, conferma questo: "I bambini che vivono con due o più animali sembrano anche protetti contro altre allergie, come gli acari della polvere domestica o il polline delle graminacee." Un altro americano statunitense Lo studio ha anche rilevato che il rischio di allergie era inferiore del 50% per i bambini che vivono con animali domestici. "Questi dati ci hanno completamente sconcertati", riferisce il Dr. med. Dennis R. Ownby, capo del dipartimento di allergia e immunologia, Medical College of Geor gia. "Era esattamente l'opposto di quello che ci aspettavamo."

Il sistema immunitario matura

Quando un bambino nasce, il suo sistema immunitario è ancora immaturo. Solo nel corso delle prossime settimane e mesi impara a distinguere il pericoloso dall'innocuo. Nel caso di un'allergia, il sistema immunitario reagisce a una sostanza innocua, come la saliva animale o un cibo, come un nemico pericoloso. A seconda del tipo di allergia si tratta di screpolature, occhi lacrimosi e nasi gocciolanti per l'asma o uno shock allergico.

Se la saliva o il dander degli animali stessi guidino il sistema immunitario del bambino nelle corsie di destra, o se l'effetto positivo sia dovuto ai batteri che trasportano un animale con esso, non è ancora stato dimostrato. "Se abbiamo visto attraverso questo principio", dice il dott. Proprio, "potrebbe essere sviluppato su questi risultati, un modo completamente nuovo di profilassi allergia".

Se le madri sono già allergiche

Ma non tutti i bambini reagiscono positivamente a un animale domestico. L'eccezione sono i bambini le cui madri hanno già avuto l'asma. Ancora una volta, è stato il gruppo di ricerca del Dr. med. Marshall Plaut, che ha scoperto che questi bambini dovrebbero fare meglio a non tenere gli animali per proteggersi da allergie e asma. "L'asma è una malattia molto complessa", spiega il dott. Plaut. "Quanto la componente ereditaria e quanto l'ambiente è da biasimare per il suo break-out, deve ancora essere esplorato in ulteriori studi".

La giusta educazione

Per consentire a un bambino e un animale domestico di vivere insieme, entrambi devono imparare a vivere insieme. I cani sono molto intelligenti e possono essere istruiti con le dovute istruzioni con poco sforzo verso i compagni di stanza obbedienti. Anche i cani che non amano naturalmente i bambini possono imparare ad accettare neonati e bambini piccoli come esseri di rango superiore.

Una buona formazione di base offre soprattutto squadroni di cani da salvataggio. Prestare attenzione alla cura personale! Inceppamento tenace nel cerchio mentre un istruttore urla dal centro del cerchio, non accetterà né te né il tuo cane.

Anche i gatti possono imparare le regole. Quindi, un amico a quattro zampe non ha perso nulla sul tavolo o sul tavolo quando c'è del cibo. I posti letto degli esseri umani e degli animali dovrebbero sempre essere tenuti separati.

Visita regolare dal veterinario

Un animale sano non trasmette malattie, quindi le visite regolari dal veterinario sono obbligatorie. Persino i porcellini d'India, i criceti o gli uccelli domestici possono avere malattie che si diffondono all'uomo. Soprattutto se i bambini sono a gattonare e in età "I-have-it-all-mouth", le cure contro i vermi ei prodotti per il controllo delle pulci che possono essere somministrati con il mangime sono raccomandati per cani e gatti ogni quattro-sei settimane,

Non lasciare mai i bambini da soli

La regola più importante che i genitori devono seguire è: non lasciare mai un bambino piccolo da solo con l'animale. Da un lato proteggere il bambino da lesioni da parte dell'animale. D'altra parte, anche molti animali domestici sono stati maliziosamente giocati, perché la sete di conoscenza dei giovani esploratori è diventata troppo grande - gli adulti sanno che un pappagallino non può nuotare, un bambino potrebbe volerlo provare prima.

Condividi con gli amici

Lascia il tuo commento