Protezione solare per la pelle delicata dei bambini

Sole, spiaggia, mare e vacanze: molti genitori pensano alla protezione solare e all'abbigliamento adeguato. Tuttavia, è spesso trascurato il fatto che le radiazioni UV sono molto intense anche in primavera e anche i bambini possono essere scottati dal sole nel parco giochi oa casa nel giardino. È estremamente importante proteggere la pelle dei piccoli, perché è molto sottile e sensibile. La capacità di rigenerarsi e proteggere dai raggi UV ha la pelle dei bambini solo nella loro adolescenza. Soprattutto le scottature durante l'infanzia aumentano il rischio di sviluppare in seguito il cancro della pelle.

Raggi UV pericolosi

La pelle del capello è considerevolmente più sottile e più sensibile della pelle degli adulti. Le cellule della pelle dei bambini sono quasi completamente indifese contro i raggi UV. Se si verifica la solarizzazione, la pelle è già stata danneggiata in modo significativo. Perché questo sistema di allarme funziona ancora più tardi nei bambini che negli adulti.

A peggiorare le cose, soprattutto i più piccoli trascorrono molto tempo all'aria aperta, dove possono essere esposti ad un alto grado di esposizione al sole. Le ustioni solari nell'infanzia e nell'adolescenza aumentano il rischio di ammalarsi di cancro della pelle due o tre volte dopo.

Proteggi i bambini correttamente dal sole

Sfortunatamente, molti genitori non sanno che la scrematura non dovrebbe essere iniziata fino alla prima volta che vai in piscina o prendi il sole sulla spiaggia. Perché il sole splende sul parco giochi, dove i bambini, una volta che è più caldo, ancora con le maniche corte e più tardi in pantaloncini corti romp. Ancora una volta, i bambini dovrebbero essere crema e indossare un copricapo, perché una volta che il danno causato alla pelle può essere difficile da riparare. Non solo le scottature possono essere molto dolorose, ma aumenta anche notevolmente il rischio di cancro della pelle in età adulta.

Un prodotto per la protezione solare accuratamente selezionato con fattore di protezione solare (SPF) tra 20 e 30 offre una protezione sicura per la pelle sottile e sensibile alla luce del bambino, almeno per un certo periodo.

8 regole pratiche per una protezione solare ottimale

Affinché i più piccoli possano sopravvivere e vivere i primi incontri con il sole e la stagione calda in buona salute, ecco alcuni consigli preziosi per tutti i genitori:

  1. Non esporre mai i bambini di età inferiore a uno alla luce solare diretta.
  2. Non indossare la crema solare mentre si prende il sole, ma sempre 30 minuti prima che tu e il bambino esca al sole.
  3. Proteggi molto bene le zone particolarmente vulnerabili come il ponte del naso, le orecchie, il labbro inferiore, le spalle, il mento, la parte posteriore del piede
  4. Proteggi il tuo bambino sempre nel modo giusto: con protezione solare, cappello, copricapo, mutandine e occhiali da sole di alta qualità.
  5. Ancora e ancora protezione solare dopo la scrematura, perché nonostante la resistenza all'acqua venga persa dall'acqua, dalla sudorazione e dall'abrasione della crema solare. Attenzione: con la ricrescita il tempo massimo di protezione non viene esteso.
  6. Dare il buon esempio: i tuoi figli emuleranno il tuo comportamento. Pertanto, i genitori dovrebbero anche prestare molta attenzione alle regole di protezione solare.
  7. Evitare periodi di sole più lunghi.
  8. Particolarmente importante: i bambini devono proteggere dalle scottature. Ogni scottatura solare aumenta il rischio di un successivo cancro della pelle.
Condividi con gli amici

Lascia il tuo commento