Dolcificanti - l'alternativa senza calorie

La predilezione per i dolci è innata per noi umani e, a malincuore, facciamo a meno di questa esperienza gustativa. Tuttavia, le torte di frutta, i dessert ecc. Hanno il grande svantaggio di avere un alto contenuto di calorie. I dolcificanti sono un dolcificante alternativo: acesulfame, aspartame, ciclamato, neoesperidina DC, saccarina e taumatina.

Benefici dei dolcificanti rispetto allo zucchero

I dolcificanti (buoni come) non hanno calorie o le loro calorie sono trascurabili a causa dell'alta dolcezza. Qui offrono un vantaggio decisivo rispetto allo zucchero da tavola, dal momento che il risparmio di calorie e la riduzione del peso giocano un ruolo fondamentale per molte persone.

La dolcezza degli edulcoranti è anche notevolmente superiore a quella dello zucchero (35-2000 volte). Pertanto, sono necessarie solo quantità molto piccole per addolcire i cibi.

Il dolcificante non fermenta nemmeno a temperature non ottimali. Pertanto, i cibi zuccherati sono più durevoli e più igienici degli alimenti zuccherati. I dolcificanti non possono essere fermentati dai batteri orali agli acidi, che quindi attaccano i denti (nessun effetto cariogeno).

I dolcificanti non hanno alcun effetto sull'appetito. Inoltre, i livelli di insulina e zucchero nel sangue non cambiano dopo il consumo di dolcificanti.

saccarina

Il dolcificante più antico sul mercato tedesco è la saccarina. È 550 volte più dolce dello zucchero. La saccarina è molto stabile e conservabile ed è ideale per cucinare e cuocere al forno.

La saccarina viene assorbita lentamente dall'organismo umano ma non viene recuperata ed escreta immodificata. In combinazione con altri dolcificanti, la saccarina agisce sinergicamente, cioè queste combinazioni di dolcificanti sono più dolci della somma dei singoli edulcoranti.

ciclammati

I ciclamidi furono scoperti per caso nel 1937. Con circa 35 volte il potere dolcificante dello zucchero, ha il più basso potere dolcificante tra i dolcificanti.

Grazie alla sua buona stabilità, capacità di cottura e cottura, il ciclamato è ampiamente utilizzato in alimenti e bevande, specialmente in combinazione con la saccarina. Anche per il ciclamato si applica l'effetto sinergico.

aspartame

L'aspartame è costituito da due aminoacidi acido L-aspartico e L-fenilalanina. Un grammo di aspartame contiene 4 calorie. A causa della sua elevata dolcezza - circa 200 volte più dolce della corrispondente quantità di zucchero - queste calorie non sono significative.

L'aspartame perde la sua dolcezza in caso di esposizione prolungata al calore e pertanto non è adatto alla cottura e alla cottura.

Tutti i prodotti dolcificati con aspartame devono recare l'etichetta sull'etichetta contenente fenilalanina. Questo è un avvertimento per le persone che soffrono di disordine metabolico phenylketunorie.

Acesulfame-K

L'Acesulfame ha un sapore 200 volte più dolce dello zucchero. Fa anche parte delle miscele di edulcoranti. Acesulfame-K è resistente al calore e può quindi essere utilizzato per cucinare e cuocere.

taumatina

La taumatina è un dolcificante a basso contenuto calorico derivato dal frutto del gatto dell'Africa occidentale. La taumatina ha un effetto che migliora il gusto e migliora il sapore.

Poiché ha una dolcezza molto elevata (circa 2000 - 3000 volte più dolce dello zucchero), il suo contenuto energetico (4 kcal per g) può essere trascurato.

La neoesperidina DC è derivata dagli agrumi ed è un dolcificante non calorico che è circa 400-600 volte più dolce dello zucchero. Come la taumatina, la neoesperidina DC ha un effetto aromatizzante.

Suggerimenti per la gestione degli edulcoranti

Gli edulcoranti sono offerti sotto forma di compresse, dolcezza liquida e dolcezza nel commercio:

  • Una compressa di dolcificanti di solito corrisponde a un cucchiaino di zucchero; un cucchiaino di dolcezza liquida addolcisce intensamente come quattro cucchiai colmi di zucchero.
  • Le compresse sono adatte per addolcire tutti i liquidi caldi.
  • Il dolcificante liquido è utilizzato per bevande fredde, latticini freddi, cereali, macedonia, quark, marmellate e co, condimenti, marinate e pasticcini.
  • I dolcificanti zuccherati sono ideali per spolverare frutta e torte alla frutta, waffle, dessert, ma naturalmente anche per cuocere a basso consumo calorico.

Durante la cottura gli edulcoranti liquidi hanno lo svantaggio di non raggiungere l'effetto legante e il volume dei sostituti dello zucchero e dello zucchero a causa della loro bassa massa. Lievito, impastatura e pasta di brandy possono essere facilmente preparati con dolcificante; nel caso di impasti e paste biscottate, tuttavia, una parte del dolcificante è raccomandata per essere sostituita dallo zucchero. Il dolcificante si diffonde meglio se lo si mescola in un liquido (ad es. Uova, latte, yogurt) e poi lo si dà all'impasto della torta.

zuccherodolcificantipolialcolipolialcoli
Energia immessa (kcal / g)4no2.44
fattore di dolcezza130-300000.51.2
Influenza sui livelli di insulinafortementenobassobasso
Influenza sul sistema digestivoneutronopuò essere lassativoneutro
Condividi con gli amici

Lascia il tuo commento