Assicurazione sanitaria privata (PKV)

L'assicurazione sanitaria privata è la copertura con una compagnia assicurativa organizzata privatamente. Le persone per le quali non esiste un'assicurazione obbligatoria nell'assicurazione malattia legale possono stipulare un'assicurazione privata. Questo è il caso per i lavoratori il cui reddito lordo mensile per l'anno 2017 supera 4.800 euro o 57.600 euro all'anno. Lavoratori autonomi, liberi professionisti, dipendenti pubblici e, a determinate condizioni, gli studenti possono stipulare un'assicurazione privata indipendentemente dal loro reddito.

Assicurazione totale, assicurazione parziale e assicurazione complementare

I familiari devono sempre essere auto-assicurati. Nel caso dell'assicurazione sanitaria privata, viene operata una distinzione tra un'assicurazione completa che copra tutte le spese mediche, un'assicurazione parziale per la copertura pro-rata delle spese mediche e un'assicurazione complementare all'assicurazione sanitaria legale per coprire rischi aggiuntivi.

PKV: registrazione

Al fine di garantire che tutte le persone che non sono assicurabili nell'assicurazione malattia legale siano assicurate in caso di malattia, gli assicuratori sanitari privati ​​devono offrire le cosiddette tariffe di base. I fornitori devono includere ogni richiedente che non è giuridicamente assicurato - indipendentemente dal suo stato di salute - in questa tariffa base.

L'aliquota contributiva è limitata all'importo massimo medio dell'assicurazione malattia obbligatoria. Anche la gamma di servizi corrisponde approssimativamente a quella dell'assicurazione sanitaria legale. Se il legislatore riduce i servizi ivi specificati, la tariffa di base verrà ridotta di conseguenza.

Per le aliquote standard, gli assicuratori privati ​​possono accettare o rifiutare i loro membri in base alle loro condizioni di ammissione se lo stato di salute di un paziente non soddisfa le condizioni della rispettiva assicurazione. Tuttavia, dopo l'ammissione, la risoluzione è esclusa salvo alcune eccezioni (violazione precontrattuale della pubblicità o sospensione dei contributi).

PKV: contributi

Mentre i contributi alla tariffa base sono stabiliti dalla legge, l'assicurazione sanitaria privata da sola dipende dalle caratteristiche individuali. A seconda dell'età, del genere e dello stato di salute, il contributo varia a seconda della persona assicurata. I costi per l'assicurazione sono divisi tra il lavoratore e il datore di lavoro, in base al quale il datore di lavoro deve pagare un massimo della metà del contributo massimo dell'assicurazione sanitaria legale. A seconda dell'assicurazione e della tariffa, vi è anche la possibilità che fino a sei contributi mensili vengano rimborsati annualmente se i servizi medici non vengono utilizzati.

La compagnia di assicurazioni si riserva per la vecchiaia in modo che non si possano prevedere riduzioni di benefit. Tuttavia, i contributi possono essere aumentati in una certa misura.

A differenza delle persone giuridicamente assicurate, le persone assicurate privatamente devono prima anticipare i costi del trattamento ambulatoriale e quindi inoltrare le fatture all'assicurazione sanitaria per essere rimborsati per le spese. Il trattamento ospedaliero viene solitamente addebitato direttamente all'ospedale.

PKV: benefici

La portata del servizio dipende dalla tariffa scelta. Mentre la protezione di base (PKV Basic Rate) è paragonabile ai benefici stabiliti nel Codice di previdenza sociale, le tariffe più alte possono includere extra come la libera scelta del medico e dell'ospedale, la camera singola o doppia, il trattamento medico o il rimborso delle protesi dentarie.

Condividi con gli amici

Lascia il tuo commento