Olio d'oliva - proprietà culturale con un certo extra

Gli uliveti ombrosi hanno modellato il paesaggio in tutto il Mediterraneo per secoli. La maggior parte di loro ora sa che i loro frutti sono sani come una parte importante della cucina mediterranea. Oltre al gusto e alla versatilità probabilmente uno dei motivi per cui l'olio d'oliva sta diventando sempre più popolare e ha trovato anche la sua strada nella nostra cucina. Che cosa l'olio d'oliva fa qui?

L'olio d'oliva contiene "grasso sano"

Si è sparsa la voce che l'olio d'oliva non solo impressiona con il suo sapore tipico, ma è anche un "grasso sano" tutto intorno. L'olio contiene quasi l'80% di acidi grassi monoinsaturi, è ricco di steroli, composti fenolici e aromi e sapori. Inoltre, non contiene praticamente colesterolo, ma 12 milligrammi di vitamina E importante antiossidante per 100 grammi.

Mentre le sostanze aromatiche sono responsabili dell'aroma caratteristico dell'olio, le altre sostanze ne aumentano la stabilità. Come antiossidanti prevengono i processi di ossidazione nocivi (causati dai radicali liberi) e / o sono sostanze importanti per l'effetto positivo sulla nostra salute.

In termini di calorie, l'olio d'oliva - paragonabile ad altri oli - fornisce 9 kcal per grammo.

Quanto è sano l'olio d'oliva?

L'olio d'oliva è considerato particolarmente salutare perché l'olio:

  • è protettivo contro il cancro e le malattie cardiache
  • Abbassa il colesterolo LDL indesiderato e migliora la relazione tra LDL e colesterolo HDL.
  • porta ad abbassare la pressione sanguigna
  • ha un effetto positivo sul metabolismo dei grassi
  • riduce il rischio di diabete
  • previene le malattie aterosclerotiche

Un'efficacia particolarmente elevata è rappresentata da oli di altissima qualità. Ci sono oli d'oliva spremuti a freddo (extra nativi e nativi) e quelli che sono raffinati con l'aggiunta di vapore e prodotti chimici. Il termine premuto a freddo non è un nome di qualità ufficiale.

Olio d'oliva: diversi gradi

La Comunità europea ha sviluppato linee guida che classificano gli oli d'oliva in quattro gradi diversi. La proporzione di acidi grassi liberi gioca un ruolo, ma anche il gusto e il metodo di produzione.

  1. Olio extravergine di oliva (extra vergine)
  2. Olio di oliva vergine (vergine)
  3. olio d'oliva
  4. olio di sansa di oliva

L'olio extravergine di oliva è il più alto di qualità. L'olio viene pressato direttamente dalle olive nella prima spremitura con mezzi puramente meccanici (a freddo). La proporzione di acidi grassi liberi, calcolata come acido oleico, non deve superare 1 grammo per 100 grammi di olio. Inoltre, il gusto, l'odore e il colore devono essere particolarmente squisiti e impeccabili. L'olio è caratterizzato da una grande varietà di sapori.

Anche con l'olio di oliva vergine, l'olio è ottenuto con una spremitura a freddo. Per l'olio di oliva vergine, il contenuto di acidi grassi può essere fino a 2 grammi per 100 grammi di olio. Ha una grande varietà di gusti, ma può essere trovato in confronto all'olio extra vergine nei test sensitivi piccoli attributi falsi.

Se l'olio ottenuto dalla spremitura a freddo non soddisfa i requisiti per gli oli nativi, viene raffinato a vapore. Può quindi solo portare il nome di olio d'oliva. Per migliorare il sapore, è quindi arricchito con oli nativi. L'olio d'oliva può contenere un massimo di 1, 5 grammi di acidi grassi per 100 grammi di olio.

Dai residui di frutta dell'olio di oliva pressato viene prodotto un olio di sansa di oliva completamente diverso, che deve essere contrassegnato come tale. Questo olio è prodotto esclusivamente con sansa di oliva. Ha un gusto molto delicato e può contenere un massimo di 1, 5 grammi di acidi grassi per 100 grammi di olio.

5 fatti su durata e lavorazione

Non dovresti concentrarti solo sulla qualità quando acquisti l'olio d'oliva, ma ci sono anche alcune cose da tenere a mente quando immagazzini ed elabori l'olio:

  1. A causa dei suoi antiossidanti naturali, gli oli d'oliva sono più stabili al calore della maggior parte degli altri oli. Il punto di fumo dell'olio d'oliva è di 180 ° C, quindi è adatto a un grado anche per la frittura.
  2. Gli oli d'oliva sono conservati correttamente (scuri ea temperature tra 10 ° C e 16 ° C) per almeno 18 mesi.
  3. Memorizzato nel frigorifero floccula l'olio d'oliva. Anche se questo non causa una perdita di qualità, ma dovrebbe essere ripulito a temperatura ambiente prima dell'uso.
  4. Quando si acquista l'olio d'oliva, un buon olio d'oliva può essere riconosciuto dalla sua estrema freschezza, odora di erba, pomodori verdi o carciofi.
  5. Anche il colore è importante. L'olio dovrebbe essere giallo dorato con una luce verdastra - deve brillare! La consistenza dovrebbe essere sottile. Un olio cattivo, d'altra parte, è di colore opaco e vischioso.

Tra l'altro, l'olio di oliva biologico non ottiene sempre un punteggio migliore nei test, anche gli inquinanti sono già stati trovati nell'olio di oliva biologico. Gli attuali test del prodotto possono aiutare a determinare quale olio di oliva è il migliore prima di acquistarlo.

Olio d'oliva nella cucina mediterranea

Il gusto caratteristico dell'olio d'oliva lo rende anche un partner congeniale del modo di vivere mediterraneo. Perché questo si basa sui seguenti elementi:

  • Varietà giornaliera di alimenti vegetali (verdure, frutta, pane, pasta e altri prodotti a base di cereali, legumi e noci) - lavorati il ​​meno possibile e freschi a seconda della stagione e della regione.
  • Olio d'oliva come principale fonte di grassi. Anche se l'olio è adatto per il riscaldamento, viene utilizzato anche a freddo nella cucina mediterranea, ad esempio nel condimento per l'insalata.
  • Latticini, principalmente yogurt e formaggio, quotidianamente in quantità da piccole a moderate.
  • Pesce (e pollame) più volte alla settimana in quantità moderate.
  • Carne rara in piccole quantità.
  • Vino regolarmente con i pasti in quantità moderate.
  • Più esercizio e più sport.

Olio d'oliva per la pelle e i capelli

L'olio d'oliva non è solo popolare in cucina. Anche per uso esterno per capelli sani e pelle bella, l'olio è adatto ed è quindi un ingrediente popolare nei cosmetici.

Una crema con olio d'oliva, ad esempio, si prende cura della pelle secca e screpolata e la rende nuovamente elastica. Se vuoi fare i tuoi cosmetici, olio d'oliva e sale possono essere facilmente utilizzati per esfoliare il viso stesso.

Ma attenzione: i dermatologi sconsigliano l'olio d'oliva generoso dopo la doccia, poiché troppo olio potrebbe seccare la pelle. Pertanto, nei cosmetici finiti l'olio d'oliva è solitamente poco concentrato.

Anche per i capelli l'olio d'oliva è considerato un piacere. Ad esempio, l'olio d'oliva puro dovrebbe aiutare come cura dei capelli per le doppie punte, prurito del cuoio capelluto e forfora. Sebbene i dermatologi confermino che l'olio d'oliva può levigare e rendere lucidi i capelli, sottolineano che questo effetto potrebbe essere negato dal successivo lavaggio con shampoo. La cura dei capelli ideale non è l'olio d'oliva.

Olivo: pianta con effetto medicinale

Quasi nessun'altra pianta ha mai ricevuto tanta riverenza come l'olivo e i suoi prodotti. Sia come simbolo di pace, come il premio più alto nei giochi olimpici o come una pianta di guarigione con efficacia medica di vasta portata.

Oltre 150 diverse specie di ulivo ora offrono una varietà di gusti quasi come il vino. Soprattutto nel Mediterraneo temperato, gli alberi nodosi, che possono raggiungere alcune centinaia di anni e crescere fino a 20 metri di altezza, trovano condizioni di vita ideali: molto sole, precipitazioni sufficienti in autunno e nessuna differenza significativa di temperatura.

Estrazione di olio d'oliva

In media, un ulivo trasporta circa 20 chilogrammi di olive all'anno, da cui si possono ottenere circa 3-4 litri di olio d'oliva. La raccolta richiede molto tatto. L'olivicoltore deve scegliere con molta attenzione questa volta, perché il grado di maturazione delle olive determina essenzialmente la qualità e la quantità dell'olio da estrarre. Si dice che le olive siano mature quando il loro verde diventa viola. A seconda della natura e della posizione degli alberi, questo cambiamento avviene tra ottobre e l'inizio di febbraio.

Quando le olive hanno raggiunto velocemente il frantoio (più fresco è il frutto, maggiore è la proporzione di importanti sostanze fitochimiche) e in perfette condizioni, la lavorazione inizia qui:

  • separazione meccanica di rami e foglie
  • lavaggio accurato
  • Frantumazione e lavorazione in poltiglia
  • Premendo sotto pressione (effetto temperatura massima di 27 ° C a freddo)
  • Centrifugazione e
  • a seconda della filtrazione finale del fornitore
Condividi con gli amici

Lascia il tuo commento