Malattia renale in aumento

Ci sono circa 60.000 pazienti in dialisi in Germania e 225.000 in Europa - e la tendenza sta aumentando! Nel 2002, il numero di persone che entrano in dialisi con 14.358 persone ha superato il 20%. Le ragioni di questo rapido aumento sono molteplici. L'incidenza della malattia renale sta crescendo rapidamente. Motivi si trovano da un lato nello sviluppo demografico (l'età media della popolazione aumenta), dall'altro nell'aumento esplosivo delle malattie comuni, che sono in diretta interazione con malattie renali come. Come il diabete o la pressione alta.

Sviluppi demografici

L'aumento della malattia renale che porta alla dialisi diventerà inevitabilmente un problema di salute pubblica e avrà anche gravi ripercussioni finanziarie sull'assistenza sanitaria. Già solo in Europa vengono spesi circa 10 miliardi di euro all'anno per il trattamento delle malattie renali. Parole chiave come "l'invecchiamento della società" sono sorprendenti, ma descrivono un problema fondamentale dei paesi dell'Europa occidentale.

La piramide delle età sta rapidamente andando a testa bassa, a causa dei bassi tassi di natalità e dell'aumento dell'aspettativa di vita, l'età media è in costante aumento in Germania. Anche la disfunzione renale e l'insufficienza renale sono segni di invecchiamento. Il crescente invecchiamento della società è quindi una ragione per l'aumento del tasso di malattie renali.

Interazioni tra malattia renale e "malattie comuni"

Le persone con diabete sono ad aumentato rischio di sviluppare insufficienza renale. Il diabete mellito, in particolare il tipo 2 (precedentemente "diabete ad insorgenza nell'età adulta") è una malattia diffusa che sta rapidamente aumentando. Secondo la German Diabetes Society, in Germania ci sono quasi sei milioni di diabetici - e formano un grande "gruppo di rischio" per le malattie renali. La corretta regolazione della glicemia e, più importante, la pressione sanguigna, sono misure preventive fondamentali per contrastare le malattie renali a causa del diabete.

Un simile "gruppo di rischio" è formato da pazienti ad alta pressione. Si può supporre che più della metà dei tedeschi soffra di ipertensione, sebbene per lo più non riconosciuta. Come i diabetici, i malati sono a più alto rischio di sviluppare malattie renali.

Mancanza di consapevolezza precauzionale

Un altro motivo risiede nella mancanza di comportamenti di prevenzione: non vengono utilizzate cure preventive regolari e, poiché le malattie renali sono "stupide", i pazienti spesso si presentano al medico solo se hanno perso irrimediabilmente gran parte della loro funzione renale. Anche nel campo delle cure primarie, i controlli medici preventivi potrebbero essere utilizzati in modo ancora più ampio, ad esempio quando i pazienti si presentano come parte del "controllo annuale". Qui, c'è spazio per miglioramenti, perché i problemi renali precocemente riconosciuti sono curabili o almeno nella loro rapida permanenza, e non portano inevitabilmente alla dialisi.

Oltre al rischio di insufficienza renale, il danno renale pone anche altri pericoli, in quanto possono causare gravi malattie. A loro volta, innescano l'ipertensione, possono portare a malattie cardiache come infarto e insufficienza cardiaca, anemia e malattie delle ossa. La Società di Nefrologia sostiene quindi una maggiore consapevolezza precauzionale e desidera sensibilizzare il pubblico medico e non medico sull'importanza della diagnosi precoce della malattia renale.

Condividi con gli amici

Lascia il tuo commento