Eczema e psiche

L'eczema è la malattia cronica più comune nei bambini. Si stima che nei paesi industrializzati siano colpiti fino al 20% dei bambini e il 10% degli adulti.

Problemi mentali - causa o conseguenza della dermatite atopica

La pelle non è solo la più grande a causa dei suoi compiti diversi e complessi, ma anche l'organo umano più importante vicino al cervello. L'aspetto della pelle è molto importante per il benessere degli esseri umani - i disturbi della pelle possono quindi influenzare in modo considerevole una persona.

Il termine "neurodermatite" deriva dal greco (neurone = nervo, derma = pelle e desinenza -itis per infiammazione). Tuttavia, la dermatite atopica non è una malattia psichica, ma una tendenza ampiamente ereditata. Quindi non è la stessa malattia della pelle, ma la loro predisposizione è ereditata.

Gli esperti ritengono che i fattori psicologici e le influenze ambientali provochino l'insorgenza della malattia. I fattori esterni sono gli allergeni, il clima e la nutrizione. La psiche gioca un ruolo decisivo nella sua insorgenza e decorso: per esempio, lo stato mentale può migliorare o peggiorare l'eczema.

Sentirsi bene con "la sua pelle"

Già la stessa malattia cronica della pelle è un pesante fardello per una neurodermite, inoltre le persone colpite cambiano il loro comportamento nel corso di questa malattia cronica. Il risultato è un circolo vizioso: la pelle infiammata e i segni di autoinflitto rendono poco attraente la neurodermite, che a sua volta influisce sulla personalità dell'individuo.

Quando le persone si allontanano per paura di un presunto contagio, l'autostima delle persone colpite è "graffiata" - gradualmente si ritirano e diventano estranee. Sensazione di neurodermite - nel vero senso della parola - a disagio nella pelle. A proposito: in una valutazione delle influenze sul decorso della malattia, la psiche è al secondo posto.

Perché la pelle reagisce così fortemente ai problemi emotivi?

Questo è legato alla nostra storia evolutiva perché la pelle si sviluppa dallo stesso cotiledone del cervello e del sistema nervoso. È anche il limite e la connessione al nostro ambiente dar. Soprattutto nella prima fase della vita, quindi, la madre è di particolare importanza, perché nella prima infanzia il contatto corporeo è importante tanto quanto il cibo.

Mancanza di contatto fisico, i bambini possono ammalarsi o addirittura morire, ad esempio. Come orfani, che crescono in un ambiente di contatto molto basso. Nello sviluppo psicologico dell'uomo, questa fase è cruciale per il suo successivo sviluppo della personalità.

Terapia: il paziente deve cooperare

Per molte persone colpite, la malattia è esacerbata dallo stress, dallo stress mentale o dall'ansia. Le aree cutanee a volte insopportabili e pruriginose possono causare irrequietezza, insonnia, mancanza di concentrazione, sbalzi d'umore e irritabilità. L'interazione tra la psiche e il sistema immunitario peggiora la dermatite atopica - il circolo vizioso ricomincia. Poiché oggi è noto che la dermatite atopica può essere intensificata da situazioni di stress psicologico, ogni buon concetto terapeutico deve anche affrontare i fattori psicosomatici.

Con l'aiuto di terapie rilassanti come il tai chi, l'allenamento autogeno o il rilassamento muscolare secondo Jacobson, i malati imparano ad alleviare lo stato di tensione e migliorare la propria autostima.

Anche utile è il cosiddetto "diario di scratch". In questo diario z. B. notato quando si verifica il prurito e quali sono i fattori scatenanti. Questo rende più facile la differenziazione tra influenze mentali e allergiche. In speciali psicoterapie, i neurodermatiti imparano a percepire la pressione emotiva, a occuparsene consapevolmente o addirittura a evitarla, rompendo così il circolo vizioso - prurito, graffi, prurito di nuovo.

Condividi con gli amici

Lascia il tuo commento