Mughetto orale - infezione fungina in bocca

Il mughetto orale è una delle forme più comuni di mughetto, una malattia fungina che può colpire la pelle e le mucose e viene attivata dal lievito Candida. Il termine generico per tutte le infezioni causate da questo fungo è la candidosi. Il mughetto orale è quindi conosciuto anche come candidosi orale. L'infezione fungina può verificarsi su o in bocca o intorno alla faringe. I bambini sono spesso colpiti, ma l'infezione è spesso vista negli adulti con un sistema immunitario debole. Leggi qui come riconoscere e trattare il mughetto orale.

Forme di candidosi in bocca

Il tordo orale è definito come un mughetto in bocca o sulla bocca. In genere, il fungo orale si sviluppa all'interno delle guance o delle labbra. Ma anche la gola, la lingua (il fungo della lingua) o il palato possono essere influenzati.

Il mughetto orale può venire in una varietà di forme, con una forma di mughetto orale che si sviluppa anche da un'altra. Questi sono i diversi tipi di mughetto in bocca e i loro segni:

  • candidosi pseudomembranosa: rivestimento bianco, pulibile su mucosa arrossata e infiammata
  • Candidosi eritematosa acuta: bruciore, membrana mucosa molto arrossata senza depositi, soprattutto sulla lingua
  • candidosi iperplastica: rivestimento bianco stretto con bordi rossi sulla mucosa e sulla lingua

La candidosi pseudomembranosa è la forma più comune

Nella forma più comune di mughetto orale, candidosi pseudomembranosa, si formano delle maculature bianche isolate nella cavità orale, che si staccano facilmente. Sotto, la mucosa orale di solito appare lucida, secca e rossa.

Nel corso dell'infezione fungina si formano macchie bianche sempre più grandi, simili alla crema, che possono portare a sanguinamento della membrana mucosa al distacco. Se non trattata, il tordo orale può diffondersi alla faringe, all'esofago (esofagite) o al tratto gastrointestinale.

Altri sintomi di mughetto orale

Oltre ai depositi descritti e al rossore della membrana mucosa, il tordo orale può causare ulteriori sintomi, specialmente negli stadi avanzati. Questi includono:

  • sensazione di pelliccia o bruciore in bocca
  • secchezza delle fauci
  • aumento della sete
  • alitosi
  • sapore sgradevole o metallico in bocca
  • linfonodi ingrossati
  • Disfagia o dolore quando si mangia o si beve (specialmente nei bambini o quando si diffonde su gola ed esofago)

In caso di mughetto orale non trattato, possono essere aggiunti vomito o bruciore di stomaco.

In contrasto con il rossore orale, che è attivato dal virus dell'herpes simplex, il mughetto orale nei bambini è al più associato a una leggera febbre.

Cause e fattori di rischio

La causa del mughetto orale è sempre il lievito appartenente ai funghi candida, per lo più candida albicans. In molte persone sane, il fungo si trova nella bocca, nell'intestino o sulla pelle, e di solito non fa male lì, a patto che siano tenuti a bada dal sistema immunitario e da altri microrganismi. Tuttavia, se trovano una lacuna nella difesa di questo corpo, possono moltiplicarsi rapidamente e causare disagio.

Pertanto, le persone con un sistema immunitario indebolito sono spesso colpite dal mughetto orale. Questi includono, in particolare, neonati, anziani o persone affette da malattie come il cancro, l'HIV o il diabete.

Trigger comuni di mughetto orale

Nei bambini, il mughetto orale è spesso la causa dell'infezione con la madre - spesso si infettano alla nascita con un fungo vaginale non osservato della madre o più tardi sul ciuccio. Spesso il tordo orale nei bambini avviene insieme a Windelsoor, un tordo nella zona del pannolino.

Negli adulti, i denti mancanti, le parentesi graffe o una protesi disfunzionale spesso causano irritazione alla mucosa orale. I funghi quindi si annidano sotto la protesi, per esempio, o penetrano nella mucosa orale attraverso le ferite. Il fumo e la secchezza della bocca possono anche favorire lo sviluppo del mughetto orale.

Inoltre, l'uso a lungo termine di alcuni farmaci è uno dei possibili fattori scatenanti del mughetto orale. Antibiotici, cortisone (per esempio sotto forma di cortisone spray nell'asma) e citostatici (durante la chemioterapia) possono sbilanciare il sistema immunitario o la flora orale e aprire la strada allo sviluppo dell'infezione fungina.

Diagnosi basata su sintomi caratteristici

La diagnosi di mughetto orale di solito si basa - soprattutto nei bambini - sui sintomi caratteristici, di solito ben visibili. Inoltre, di solito c'è un interrogatorio della persona interessata (o dei genitori) sui reclami, le circostanze di accompagnamento e le precedenti malattie. La diagnosi può essere fatta anche da un dentista o da un dermatologo come da un pediatra o da un medico generico.

Per una diagnosi chiara, uno striscio della mucosa orale viene solitamente eseguito ed esaminato al microscopio. Inoltre, le colture fungine possono essere utilizzate per determinare l'esatta natura del fungo Candida. Questo può essere particolarmente necessario se l'infezione del mughetto non risponde come previsto al trattamento farmacologico e viene preso in considerazione un cambiamento di farmaco.

Idealmente, il medico chiarirà anche dove si trova il portale di ingresso per i funghi e, se necessario, tratta la corrispondente ferita in bocca. Se le malattie sono responsabili per l'indebolimento del sistema immunitario, dovrebbero anche essere trattate.

Trattare il tordo orale

Per il trattamento del mughetto orale, il medico prescrive di solito antimicotici (antimicotici) che sono particolarmente adatti per l'area orale. Spesso, questi contengono i principi attivi nistatina, miconazolo o amfotericina B. Spesso, i farmaci nella forma di compresse, gel, collutorio o sospensioni sono presenti. Il rimedio dovrebbe essere tenuto in bocca il più a lungo possibile.

Quando si cura il mughetto orale, è importante attenersi rigorosamente al dosaggio dei farmaci prescritti dal medico e alla durata della terapia. Anche se non è visibile nessun terriccio, la terapia deve essere completata come pianificato. Una pausa può causare il ritorno del fungo o addirittura la diffusione in un'altra area.

Dal trattamento non autorizzato degli esperti di funghi orali consigliamo urgentemente. I rimedi casalinghi come i gargarismi con la camomilla possono aggravare l'infezione asciugando ulteriormente la mucosa orale.

Attenzione, contagiosa!

Per combattere il mughetto orale è essenziale una buona igiene orale. Poiché i funghi candida amano nascondersi nei denti infetti da carie, la spazzolatura deve essere eseguita con molta attenzione durante il trattamento della soia orale. Protesi, ciucci, capezzoli, spazzolini da denti o apparecchi dovrebbero essere accuratamente sterilizzati o sostituiti se possibile.

Inoltre, fai attenzione a non infettare le altre persone intorno a te. Già un bacio o la condivisione di stoviglie possono essere sufficienti per trasferire il fungo candida.

Sebbene il mughetto orale sia spesso persistente, di solito può essere trattato entro otto-dieci giorni usando le misure sopra menzionate. Se la malattia fungina non va via per molto tempo, vengono solitamente usati farmaci più forti.

Prevenzione: l'igiene è l'alfa e l'omega

I gruppi di rischio possono adottare varie misure per prevenire l'infezione del mughetto in bocca. Soprattutto, l'igiene è fondamentale. Nello specifico, le seguenti misure aiutano a prevenire il fungo orale:

  • I portatori di protesi dentarie devono pulire accuratamente dopo ogni pasto e assicurarsi che le protesi siano posizionate correttamente. È inoltre consigliabile pulirli con le pastiglie per la pulizia due o tre volte alla settimana.
  • Nelle persone immunocompromesse (ad esempio durante la chemioterapia) viene spesso prescritto un agente antifungino per la prevenzione del mughetto orale.
  • Se le persone sono alimentate artificialmente o per altri motivi la loro salivazione è notevolmente ridotta, il personale infermieristico di solito gestisce una cosiddetta profilassi della parotite e del mughetto. Ciò include, ad esempio, idratazione regolare delle mucose della persona colpita.
  • Per neonati, ciucci, tettarelle e giocattoli che vengono messi in bocca devono essere puliti regolarmente e accuratamente. Tieni presente che la saliva parentale può anche essere una potenziale fonte di infezione per il bambino. Per "ripulire" un ciuccio caduto con la propria saliva può addirittura giovare all'infezione.
  • Poiché i bambini sono spesso infetti da funghi candida a causa di un fungo vaginale non riconosciuto della madre alla nascita, può essere consigliabile un trattamento appropriato della madre prima della nascita.
  • Le madri che allattano spesso soffrono di una soia infezione dei capezzoli (seno). Per le donne affette da non infettare il loro bambino, non dovrebbero allattare al seno per un po 'e, se necessario, includere il bambino nel trattamento del tordo. Tieni presente che l'infezione può essere in entrambe le direzioni.

Fondamentalmente, si consiglia di consultare immediatamente un medico in caso di sospetto tordo orale al fine di prevenire la diffusione del fungo sulla gola e dell'esofago o l'infezione di altre persone.

Condividi con gli amici

Lascia il tuo commento