Leishmaniosi - Kala-Azar

Kala-Azar - la malattia nera

La forma più grave della malattia è la leishmaniosi viscerale, che colpisce gli organi interni. Si manifesta in più di 88 paesi, specialmente in Brasile, nel subcontinente indiano e in Sudan. Secondo le stime dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), circa 500.000 persone si ammalano ogni anno con Kala-Azar.

Sintomi di Kala-Azar

La malattia, che ora può essere trattata con antibiotici, termina senza trattamento sempre mortalmente. Il termine Kala-Azar deriva dal persiano e significa qualcosa come "malattia nera": in questa forma di leishmaniosi, la pelle diventa nerastra. Dopo un periodo di incubazione di 3-6 mesi, a volte solo di anni, il paziente avverte sintomi simili all'influenza.

  • Febbre alta,
  • crescente malessere,
  • nausea,
  • vomito,
  • diarrea,
  • ingrossamento delle ghiandole linfatiche,
  • Bronchite e
  • Dolore addominale superiore dovuto all'ampliamento del fegato e della milza.

I pazienti perdono molto peso, l'attacco d'organo da parte dei parassiti gonfia lo stomaco.

Come viene trasmessa la malattia?

Tutte le leishmaniosi sono innescate da parassiti a cellula singola trasmessi da zanzare di sabbia o di farfalle. I parassiti abitano abitualmente roditori, cani e volpi. Da lì, entrano nell'intestino dell'insetto attraverso una prima puntura di zanzara, dove si moltiplicano e si sviluppano. In una seconda puntura di zanzara, i parassiti vengono poi trasferiti all'uomo. Non esiste un vaccino contro la leishmaniosi. L'unica protezione sono gli indumenti con braccia e gambe lunghe e un repellente per zanzare consistente e costante.

Condividi con gli amici

Lascia il tuo commento