Frattura ossea - sintomi

Teoricamente, ogni osso del nostro corpo può rompersi. Tuttavia, alcune ossa nel nostro corpo - specialmente in caso di cadute - sono molto più soggette a fratture rispetto ad altre. Ci sono punti di rottura predeterminati nel corpo per usare un'espressione un po 'tecnica che è particolarmente suscettibile alle ossa rotte. Di questi, il collo della coscia è il più conosciuto e il più importante per la vita di tutti i giorni.

Frattura ossea del collo del femore

Se immagini il femore, sembra una "r" allungata: ha un gancio all'estremità superiore, che scompare nell'articolazione dell'anca.

Questo ringiovanimento osseo, l'osso del collo femorale, è particolarmente suscettibile alla frattura, poiché forze immense vengono applicate a quest'area ossea durante una torsione improvvisa. Quindi, se cadi sull'articolazione dell'anca, è probabile che il collo del femore si rompa, la frattura più comune degli adulti, specialmente in inverno!

Frattura rottura e costola frattura

Inoltre, le ossa dell'avambraccio sono particolarmente vulnerabili. L'impatto sul terreno ghiacciato e liscio e la forza che agisce sull'avambraccio quando eseguiamo un movimento di supporto nel caso sono così forti che l'osso interessato si rompe. Inoltre, spesso si verificano fratture delle costole, dell'omero e della caviglia e si verificano frequentemente fratture della clavicola - il cosiddetto Klavikulafrakturen.

Ossa rotte a portata di mano e piede

In una caduta da alta quota o da una forza di compressione particolarmente forte, che agisce sui piedi e sulle mani, diventa difficile prendersi cura della mano e Fußwurzelfrakturen. Poiché l'afflusso di sangue alle ossa in queste aree è molto difficile, le ossa spesso guariscono male insieme di nuovo.

Nelle lesioni causate da incidenti stradali, spesso non è una regione del corpo, ma lo stesso numero di ossa, articolazioni e organi interessati - il medico parla quindi di un politrauma. Spesso, le ossa delle estremità sono rotte e anche le ossa più stabili come il bacino sono danneggiate. Le fratture pelviche sono particolarmente pericolose perché causano un'immensa perdita di sangue e un intervento chirurgico urgente.

Frattura del cranio e frattura delle ossa vertebrali

Anche le ossa vertebrali si rompono spesso in incidenti stradali. C'è un grande rischio che i frammenti ossei schiacciano il midollo spinale, il che può causare paraplegia o morte immediata, a seconda della posizione della frattura.

Le fratture del cranio si verificano anche in caso di uso intensivo della forza, mentre i lividi del tessuto cerebrale possono portare a sanguinamento e fallimenti funzionali potenzialmente letali.

Inoltre, ci sono le cosiddette fratture patologiche in cui un osso si rompe senza azione esterna. In questo caso, la struttura ossea viene cambiata in modo che l'osso non sia carico di pressione - ad esempio, nelle malattie metaboliche che alterano l'osso come l'osteoporosi grave o la malattia dell'osso vitreo, il cancro alle ossa o le metastasi nell'osso spesso si verificano fratture patologiche.

Frattura ossea: sintomi e segni

L'osso stesso ha poche terminazioni nervose che trasmettono dolore, ma il periostio che circonda l'osso è estremamente sensibile alle lesioni e persino alla pressione esterna - che chiunque può provare da solo con un calcio o spinta di fronte all'osso tibiale piuttosto non protetto.

Il dolore, la limitazione del movimento e la perdita di sangue a seconda delle dimensioni dell'osso, che può essere fino a due litri in una frattura femorale e cinque litri in una frattura pelvica, sono i sintomi tipici di un osso fratturato. Inoltre, le estremità ossee possono danneggiare il tessuto circostante, perforare vasi sanguigni e nervi e persino passare attraverso la pelle verso l'esterno (una cosiddetta frattura aperta).

Come riconoscere un osso rotto?

Le strutture ossee possono essere viste in dettaglio sulle radiografie: possono essere rilevate deviazioni dalla struttura ossea normale, irregolarità nel contorno marginale, anche le più piccole perforazioni e il distacco del periostio dall'osso.

Poiché le immagini a raggi X sono sempre realizzate in due livelli, è anche chiaro se c'è una frattura da piegatura, cesoiatura, rotazione o spirale, una frattura da compressione o da demolizione. Nei pazienti politraumatizzati, le scansioni TC forniscono informazioni su quali organi sono ancora interessati.

Condividi con gli amici

Lascia il tuo commento