Sindrome sciatica - sintomi e diagnosi

Quali sintomi mostra la malattia?

Tipico è il dolore dei nervi (sciatica), che - in contrasto con il mal di schiena locale - si fa sentire lungo l'intero corso del nervo sciatico, cioè irradiato dalla regione lombare nei glutei verso l'esterno e il dorso della gamba colpita e verso il piede. Spesso il dolore alla gamba è peggiore che nella schiena. Può improvvisamente "sparare", salire come un'onda e scendere o addirittura - per lo più tirando - per ultimo. Come risultato del dolore al sito di uscita del nervo, i muscoli circostanti si accalcano accanto alla colonna vertebrale, il che aggrava il dolore e porta a un contenimento, di solito con piegamento laterale del tronco.

Intorpidimento e formicolio come più sintomi

Oltre al dolore può venire dall'irritazione nervosa nelle aree di alimentazione interessate alla perdita di informazioni e quindi a corrispondenti fallimenti: intorpidimento, formicolio come formiche, aumento della sensibilità e bruciore o debolezza muscolare alla paralisi.

Spesso, certe attività o posture aggravano il disagio: ad esempio, sporgendosi in avanti con le gambe allungate verso la punta delle dita o sollevando la gamba tesa in posizione supina, il nervo sciatico si allunga e quindi fa male (segno di Lasègue). Questo fenomeno è sfruttato dal medico durante l'esame. Anche la tosse o gli starnuti, seduti o in piedi possono aggravare il dolore, ma camminare spesso lo migliora.

I seguenti sintomi indicano un'emergenza che richiede un intervento chirurgico a causa dello schiacciamento del nervo (compressione):

  • Intorpidimento tra le gambe
  • nuovi disturbi della vescica o della funzione rettale (gocciolamento urinario, incontinenza fecale)

Dovresti consultare immediatamente uno specialista!

Come viene fatta la diagnosi?

Spesso i sintomi e la diffusione dei sintomi e dei risultati dell'esame fisico sono già così tipici che il medico può facilmente diagnosticarli. Tuttavia, la gravità del dolore e la gravità dei sintomi non indicano la causa. A seconda del caso, seguono ulteriori esami, ad esempio computer o tomografia a risonanza magnetica.

Condividi con gli amici

Lascia il tuo commento