Febbre da fieno e bambini: attenzione all'asma

Circa il 7% dei bambini di età compresa tra i 6 ei 7 anni e il 15% di quelli di età compresa tra 13 e 14 anni soffre di raffreddore da fieno. Combattono durante la stagione dei pollini con attacchi di starnuti, naso che cola e prurito agli occhi. Questo non riguarda solo il gioco all'aperto. Anche i bambini con febbre da fieno possono concentrarsi male a scuola. Pertanto, nella stagione dei pollini, spesso la performance scolastica.

Il trattamento precoce è importante

"La febbre da fieno nei bambini non dovrebbe essere presa alla leggera", avverte il presidente della Society for Pediatric Allergology and Environmental Medicine (GPA), il professor Carl Peter Bauer di Gaißach. Egli consiglia il trattamento precoce da un pediatra specializzato in allergie: "La febbre da fieno può trasformarsi in asma cronica e può essere prevenuta con una terapia specialistica".

La febbre da fieno provoca spesso asma

Il sistema immunitario dei bambini con febbre da fieno è ipersensibile a certe proteine ​​da polline di nocciolo, ontano, betulla o erba. Il risultato è una reazione infiammatoria delle mucose dopo il contatto pollinico evidente da gonfiore, arrossamento, prurito e secrezione. In circa un terzo bambino con febbre da fieno si sviluppa a un certo punto un'ulteriore asma allergica con tosse, respiro sibilante e attacchi di difficoltà respiratoria.

Il dottore chiama questo "cambiamento di pavimento" perché l'allergia si è alzata dal naso ai bronchi su un piano. "Il primo segno di insorgenza di asma è spesso una tosse secca e irritante durante la notte, e al più tardi con questo allarme, è urgente la visita di un medico", spiega Bauer. Altri sintomi tipici di asma allergico includono dispnea, respiro sibilante e mancanza di respiro, perché i muscoli bronchiali sono crampi. La mucosa gonfia e un muco duro nel tratto respiratorio rendono la respirazione ancora più difficile.

Terapia adeguata per il raffreddore da fieno

Anche i bambini con asma lieve necessitano di una terapia coerente. Questo non solo migliora i sintomi, ma può anche impedire che l'asma peggiori o più cronica nel corso degli anni. Poiché i sequestri di asma allergico sono inizialmente causati solo dal contatto con i trigger allergici, nel corso successivo della malattia, se il tessuto bronchiale è già danneggiato dalla frequente infiammazione, trigger non specifici come freddo, stress, polvere e irritanti possono causare un attacco d'asma.

E: l'asma può portare alla morte per distress respiratorio acuto. Secondo l'Ufficio federale di statistica, circa 1.800 persone muoiono di asma bronchiale ogni anno in Germania. L'asma è spesso riportata nei certificati di morte come causa di morte, anche se il decesso si è verificato a causa di insufficienza cardiaca, embolia polmonare o altro evento acuto ", afferma il professor pneumologo e allergologo Gerhard Schultze-Werninghaus, presidente dei tedeschi Società per Allergologia e Immunologia Clinica (DGAKI) di Bochum, alle preoccupazioni. Egli stima che in Germania solo poche centinaia di persone muoiono ogni anno per asma. "Il numero di morti per asma è in calo da molti anni, una delle ragioni per cui si tratta di sostanze attive moderne e l'uso precoce del cortisone per inalazione, " spiega Schultze-Werninghaus.

Asma nei bambini

Sebbene la terapia per l'asma abbia fatto grandi progressi, l'incidenza dei bambini con asma continua ad aumentare: la percentuale di bambini con sintomi di asma tra i sei ei sette anni è aumentata dal 9, 6% al 12, 8% tra il 1995 e il 2000, Pertanto, ogni ottavo bambino è interessato. Per gli adolescenti di età compresa tra 13 e 14 anni viene anche discusso un aumento della frequenza dell'asma.

"Lo studio ha rilevato che il numero di persone con sintomi tipici di asma è diverso, ma c'è una differenza tra i sintomi persistenti di asma e asma che possono essere osservati in altre malattie, e fortunatamente non molti adolescenti hanno l'asma cronica", dice il pediatra Bauer.

Bambini con febbre da fieno allo specialista

Con i bambini malati di allergie, la transizione verso uno specialista è inevitabile. Innanzitutto, l'allergologo pediatrico fornisce una base importante per il successo del trattamento sulla base della storia medica e dei test allergologici. "Con i farmaci oggi disponibili, i pazienti possono essere virtualmente senza sintomi - anche nella stagione dei pollini", afferma Bauer. Quindi, gli antistaminici bloccano una sostanza messaggera di infiammazione allergica.

I preparativi moderni, particolarmente importanti per i bambini delle scuole, non sono più stanchi. Gli spray nasali contenenti cortisone, con uso regolare, possono anche essere di grande aiuto per la febbre da fieno. "I nuovi cortisoni funzionano solo nel naso e difficilmente entrano nel flusso sanguigno, quindi non c'è motivo di temere effetti collaterali". In caso di lamentele persistenti, il medico pediatra Bauer consiglia un'immunoterapia specifica.

Questa "vaccinazione antiallergica" con preparati allergenici molecolarmente standardizzati impedisce un'ulteriore sensibilizzazione e, come unica terapia, riduce il rischio di cambiare pavimento, vale a dire l'estensione dell'allergia all'asma bronchiale. Decisivo per il successo del trattamento è l'avvio puntuale della terapia. Nei bambini con raffreddore da fieno o lieve asma allergico, l'immunoterapia specifica può anche fornire una guarigione a lungo termine.

Condividi con gli amici

Lascia il tuo commento