cultura del cibo

Lo sviluppo della cultura alimentare

Mentre era ancora l'obiettivo principale dei cacciatori e raccoglitori di sopravvivere attraverso l'assunzione di cibo più o meno regolare nella storia antica, le generazioni successive hanno scoperto che il cibo acquisito nel sapore attraverso la preparazione speciale. Nuove tecniche di conservazione, la manipolazione di erbe e spezie, l'emergere di buone maniere a tavola e rituali alimentari sono solo alcune delle pietre miliari sulla via della nostra cultura alimentare di oggi.

Innumerevoli culture alimentari diverse

La cultura del cibo può essere molto diversa da regione a regione, che scopriamo ancora e ancora quando si viaggia in paesi lontani.

Altri fattori, come l'affiliazione religiosa, possono anche svolgere un ruolo importante. Di norma, le famiglie come unità più piccola, ma probabilmente la più importante, sviluppano una cultura alimentare familiare.

La cultura del cibo della famiglia

In tenera età, è modellato ciò che un bambino vorrà mangiare in seguito e ciò che rifiuta categoricamente. Anche i rituali intorno al cibo sono già interiorizzati nella prima infanzia. Dalla nascita, un bambino assume gradualmente la cultura del cibo di famiglia. Le emozioni giocano un ruolo importante qui. Aromi speciali o determinati alimenti sono associati a ricordi d'infanzia positivi come sicurezza, benessere e sicurezza. Altri possono suscitare avversioni perché sono associati a emozioni spiacevoli.

In questa fase, i bambini imparano l'importanza di mangiare e bere. O si trasformano in un "conoscitore" che percepisce il cibo con tutti i sensi, o con un "rocker" che considera il cibo come un male necessario.

In quale direzione la tendenza è, dipende da numerosi fattori:

  • Quali alimenti e pasti sono selezionati?
  • Quanto tempo - sia per la preparazione che per il consumo - è dato per il pasto?
  • I sensi sono stimolati conoscendo diversi cibi e nuovi gusti?
  • C'è una certa cultura da tavolo o rituali che danno al cibo emozioni positive?
  • Ci sono orari fissi per i pasti in famiglia dove c'è spazio per mangiare e conversare?

Ci manca il tempo per un cibo piacevole?

Alcune tendenze odierne mostrano che il cibo sta diventando sempre meno importante. Non viene più consumato a orari prestabiliti, ma piuttosto quando il programma lo consente. Sebbene tre pasti principali siano ancora generalmente rispettati, i pasti fissi con la famiglia diventano meno comuni.

Spesso il cibo si svolge a fianco, z. B. mentre la TV è in esecuzione o riprodotta sul computer. La nostra moderna vita professionale richiede spesso una programmazione flessibile. Lo sforzo per la preparazione del cibo è in diminuzione, più prodotti finiti vengono utilizzati e sempre più persone stanno mangiando. La fame spontanea è soddisfatta passando dal fast food. La tendenza è verso il gusto unificato, che è determinato dalla pizza, patatine fritte e hamburger.

Siamo preoccupati per la cattiva coscienza?

Più della metà di tutti i tedeschi ha un numero eccessivo di cuccioli sui fianchi. Per molti, quindi, la cattiva coscienza è un compagno costante quando si mangia. Non appena la delicatezza viene consumata, la conoscenza delle calorie aggiuntive già allarma e rovina il divertimento del mangiare. Si può parlare di piacere?

Per molti, il cibo diventa un conflitto interiore tra angeli e diavoli. Mentre il diavolo è soggetto a tutte le tentazioni, l'angelo mette costantemente in guardia contro troppi dolci e troppo grasso.

È così che ti senti? Se finalmente si è arrivati ​​per dare un po 'più di orecchio al piccolo angelo e per frenare qualcosa, il piccolo diavolo sembra essere onnipresente e percepire ogni vago odore di cibo. Poiché il cibo è veloce da torturare e non si può parlare di cibo piacevole.

Condividi con gli amici

Lascia il tuo commento