Difetti cardiaci congeniti

Quasi ogni centesimo bambino nasce in Germania con una malformazione del cuore o dei vasi vicini al cuore - si tratta di circa 6000 bambini all'anno. Alcuni di questi difetti cardiaci sono già rilevati nell'utero, altri solo dopo la nascita. L'alterazione della salute di un difetto cardiaco congenito varia a seconda della forma e della gravità, le prospettive di guarigione sono spesso buone. I difetti cardiaci congeniti sono le più comuni anomalie congenite. I ragazzi sono leggermente più colpiti delle ragazze.

Gli errori sono spesso ereditati

La maggior parte di queste anomalie congenite è dovuta a errori nel materiale genetico. Raramente, il nascituro viene danneggiato durante la gravidanza da influenze esterne come droghe, alcol o infezioni materne, in molti casi, si presume che una combinazione di influenze genetiche ed esterne.

Difetti cardiaci congeniti

I difetti cardiaci congeniti possono interessare solo una o più parti del cuore (ad esempio le valvole cardiache, il setto) e le vene vicine al cuore. Spesso il flusso sanguigno è compromesso, in alcuni difetti cardiaci si mescola il sangue ricco di ossigeno e povero di ossigeno. I difetti cardiaci congeniti sono comuni con altre malformazioni, come la sindrome di Down. Ci sono una varietà di difetti cardiaci lievi e gravi, sebbene la loro incidenza non sia correlata con la gravità: vi sono frequenti difetti cardiaci lievi, gravi e rari lievi e gravi.

Sfondo di vitia congenita

Nel sistema cardiovascolare umano, la piccola circolazione polmonare e la grande circolazione, che è responsabile della circolazione dell'intero organismo, sono collegate in serie. Come motore e collegamento, il cuore è al centro di questo sistema. L'interazione dell'azione muscolare delle quattro principali cavità cardiache - i due atri e le camere cardiache - e una coordinata attività valvolare cardiaca consente un flusso di sangue diretto come in una pompa meccanica di circolazione, che deve mantenere un sistema di condutture idriche.

Normalmente, il sangue ossigenato degli arti e degli organi attraverso le vene scorre verso il cuore destro e viene pompato contraendo (contraendo i muscoli) dell'atrio destro e infine il ventricolo destro nell'arteria polmonare e quindi la circolazione polmonare. Lì è arricchito con ossigeno dall'aria respiratoria e poi scorre attraverso le vene polmonari attraverso l'atrio sinistro nel ventricolo sinistro. Lì, il sangue ricco di ossigeno viene pompato nell'arteria principale per fornire l'organismo. Il setto divide l'atrio destro e il ventricolo destro dell'atrio sinistro e del ventricolo sinistro e separa così due sistemi con differenti rapporti di pressione.

Classificazione dei difetti cardiaci

Questo sistema complesso è soggetto a errori in molti luoghi, che può portare a difetti cardiaci congeniti. A seconda delle strutture danneggiate, gli effetti sulla funzione cardiovascolare variano. Queste caratteristiche si basano anche su una classificazione comune delle cardiopatie congenite:

  • Difetti cardiaci congeniti senza cortocircuito tra circolazione del corpo e del polmone e quindi senza miscelazione di sangue ricco di ossigeno e povero di ossigeno (cioè senza shunt)
  • Cardiopatia congenita con ritorno di sangue ricco di ossigeno dal cuore sinistro a quello destro (shunt sinistro-destro)
  • Cardiopatia congenita, in cui il sangue povero di ossigeno passa da destra a sinistra (shunt destro-sinistro); i polmoni sono scarsamente forniti di sangue e il corpo non è sufficientemente rifornito di ossigeno (cianosi)
Condividi con gli amici

Lascia il tuo commento