AIDS: perché il sesso più sicuro è così importante

Ancora oggi, circa 36 milioni di persone in tutto il mondo sono infettate dal virus HI. Sebbene il numero di nuove infezioni dall'inizio del millennio sia diminuito da circa tre a due milioni di persone infettate ogni anno, il comportamento responsabile e la protezione per se stessi e gli altri sono ancora oggi temi di grande attualità. Non esiste ancora una cura per l'HIV o l'AIDS.

Numerose nuove infezioni da HIV

Dal 2005, solo il numero di nuove infezioni da HIV nel gruppo di uomini con contatti sessuali tra persone dello stesso sesso (MSM) è diminuito significativamente in Germania. Negli altri anni è stato osservato un numero invariato o addirittura decrescente di nuove infezioni per tutti gli altri gruppi.

Secondo il Robert Koch Institute (RKI), tuttavia, è stato osservato un aumento delle malattie a trasmissione sessuale come la sifilide e la gonorrea da qualche tempo.

Per molti, il declino temporaneo di nuove infezioni da HIV e altre malattie sessualmente trasmissibili sembra dare l'impressione sbagliata che si possa fare a meno di un'adeguata protezione sessuale.

Tuttavia, il rischio di infezione da HIV dovrebbe essere preso seriamente sia dagli uomini gay sia da tutte le altre persone sessualmente attive oggi come lo era all'inizio dell'epidemia degli anni '80.

HIV e AIDS: cosa c'è dietro?

Il virus dell'immunodeficienza umana (HIV) distrugge gradualmente il sistema immunitario del corpo. Perché il virus HI ha la proprietà di penetrare nelle cellule della difesa del corpo, lì per cambiare il materiale genetico e distruggere le cellule a lungo termine.

Colpito da questo è una varietà di cellule, ma in particolare le cellule CD4, le cosiddette cellule helper, che svolgono un ruolo importante nel sistema immunitario, in quanto controllano, tra le altre cose, alcune cellule del sistema immunitario.

Gradualmente, questo riduce il numero di importanti cellule CD4, fino a quando il sistema immunitario collassa. Il corpo è indifeso e in questa fase le infezioni normalmente completamente innocue diventano una minaccia letale per il corpo.

Queste infezioni tipiche, come la tubercolosi e le infezioni fungine, sono chiamate infezioni opportunistiche. Alcuni tumori si verificano anche frequentemente in questa fase. Solo ora si chiama AIDS (Sindrome da immunodeficienza acquisita).

Sesso sicuro: sempre aggiornato

Le vendite di preservativi in ​​Germania sono state ai livelli da diversi anni. Mentre solo il 50% circa del gruppo sessualmente attivo sotto i 45 anni utilizzava il preservativo negli anni '90, oggi è quasi l'80%.

Tuttavia, dato che oltre l'80% di tutte le nuove infezioni da HIV sono causate da contatti sessuali in Germania, nessuno dovrebbe sottostimare il rischio di infezione.

La percezione nella popolazione potrebbe contribuire al fatto che, grazie a migliori opzioni terapeutiche, un'infezione da HIV oggi è ben curabile e, soprattutto, non deve più condurre alla morte. Tuttavia, questa è una valutazione ingannevole.

Sebbene il numero di coloro che sono morti di infezione da HIV nel 2015 è sceso a circa un quinto dei livelli massimi raggiunti a metà degli anni '90. Ma in media, quasi 500 persone muoiono ogni anno in Germania per le conseguenze della loro infezione da HIV.

Non è prevedibile trovare una cura per l'AIDS.

Contagioso con l'HIV

Esistono diversi modi in cui può verificarsi l'infezione da HIV:

  • Sangue e residui di sangue (ad esempio tramite siringhe)
  • sperma
  • secrezioni vaginali
  • latte materno

L'infezione con il virus HI può verificarsi solo se questi fluidi raggiungono le mucose o le ferite aperte. La principale via di trasmissione è il rapporto sessuale senza preservativo.

HIV nel sangue conserva

Le riserve di sangue e altri prodotti ematici sono testati molto ampiamente per l'HIV in Germania, quindi sono teoricamente privi di HIV. Il rischio residuo minimo, che tuttavia rimane sempre, può essere evitato con una donazione di sangue. Ciò significa che si donerà il proprio sangue in tempo utile per una procedura chirurgica pianificata, che verrà poi restituita durante l'operazione.

Non tutti i contatti portano il rischio di infezione

Spesso le persone non sono sicure di come comportarsi con le persone con infezione da HIV. La paura dell'infezione in molte situazioni quotidiane è infondata. L'HIV non è trasferibile attraverso:

  • handshaking
  • Contatto con la pelle (baci o abbracci)
  • sudore
  • lacrimale
  • saune
  • Nuotare nelle piscine
  • servizi igienici
  • cibo comune / posate (saliva)
  • punture di insetti

In caso di dubbio: test HIV

Se esiste una possibilità di infezione da HIV, è necessario eseguire un test. Il medico di famiglia può eseguire un test HIV, così come le autorità sanitarie, che sono spesso molto economiche, e alcuni centri di consulenza per l'AIDS.

Il test dell'HIV consiste in un semplice prelievo di sangue e può sempre e senza eccezioni solo con il consenso esplicito della persona esaminata.

In tutte le strutture che conducono un test HIV, i dipendenti sono soggetti a una stretta riservatezza. Il risultato è al più tardi dopo tre giorni.

Il test sta cercando anticorpi contro il virus che il corpo sta cercando di combattere contro il virus. Fino a quando non diventano rilevabili, un'infezione di solito dura da 10 a 12 settimane. A proposito di un contagio, che è solo pochi giorni fa, quindi nessuna affermazione può essere fatta.

Per essere sicuri, se si sospetta un'infezione, è imperativo adottare misure di sicurezza appropriate (preservativi, evitare il contatto con il sangue, ecc.) Fino a quando non si ottiene un risultato negativo del test.

Test HIV positivo: quanto è sicuro il risultato?

Se gli anticorpi si trovano nel sangue, quindi il risultato del test è positivo, è sempre necessario eseguire una seconda indagine per verificare questo risultato. Poiché il test è molto sensibile, può anche indicare erroneamente nel sangue altri anticorpi che non hanno nulla a che fare con l'HIV.

Solo se entrambe le indagini sono state positive, il risultato può essere comunicato all'interessato. E anche allora il sangue dovrebbe essere preso ed esaminato di nuovo, per esempio, per escludere guasti durante l'etichettatura o durante il trasporto o in laboratorio.

Chiunque riceve la diagnosi HIV-positiva, oltre al parere medico del medico curante, può contare sull'aiuto di numerosi centri di consulenza per apprendere come è stata progettata una vita con l'HIV.

Conclusione: il sesso più sicuro serve la nostra stessa protezione

Il sesso sicuro è più importante che mai. Dati i pericoli dell'HIV e di altre malattie sessualmente trasmissibili, è necessario compiere ogni sforzo per affrontare efficacemente queste sfide. Nessuno dovrebbe chiudere gli occhi su questo pericolo.

Questo è vero non solo per il gruppo di omosessuali, ma anche per le persone sessualmente attive. Il conseguente uso di preservativi è quindi il messaggio centrale della prevenzione dell'AIDS.

Condividi con gli amici

Lascia il tuo commento