Obesità - conseguenze

L'obesità pesante ti rende malato - gli esperti concordano su questo. L'obesità, ma anche il sovrappeso, sono un fattore di rischio per numerose malattie della civiltà, in particolare le malattie dei vasi sanguigni e il sistema cardiovascolare: ipertensione (pressione alta), arteriosclerosi, compresi episodi come infarto e ictus. Questo rischio aumenta quando, oltre all'ipertensione, il diabete (diabete) e il metabolismo dei lipidi ("fatal quartet") sono le principali cause dell'obesità.

Conseguenze e rischi dell'obesità

Soprattutto con obesità permagna (BMI da 40) i seguenti rischi non sono rari:

  • Ipertensione (alta pressione sanguigna)
  • Ingrandimento del cuore sinistro, arteriosclerosi
  • Attacco di cuore, ictus
  • Metabolismo dello zucchero disturbato fino al diabete
  • dislipidemia
  • Aumento della coagulazione del sangue
  • Gotta, malattie spinali, artrosi
  • Malattia della cistifellea, fegato grasso, malattia da reflusso
  • demenza
  • Squilibri ormonali (ad esempio, fertilità limitata)
  • Problemi polmonari e respiratori
  • apnea del sonno
  • Cancro (ad esempio cancro al seno, cancro uterino, tumore del colon, cancro della colecisti, cancro del rene)
  • Disturbi della guarigione delle ferite, aumento del rischio chirurgico e dell'anestesia, aumento dei tassi di complicanze durante la gravidanza

Obesità: conseguenze di natura generale

Inoltre, ci sono sintomi generali di obesità come aumento della sudorazione, mancanza di respiro e dolori articolari. L'obesità permagna spesso limita anche le attività della vita quotidiana. Molti malati sentono la loro enorme obesità come una limitazione della qualità della vita o soffrono delle reazioni del loro ambiente.

Nelle persone con obesità, il tasso di depressione e disturbi d'ansia è aumentato. Numerosi studi sull'obesità hanno dimostrato che un grande BMI è associato ad un'aspettativa di vita ridotta.

Obesità: BMI e distribuzione del grasso

Il rischio di complicanze associate all'obesità dipende non solo dal BMI, ma anche da come si diffonde l'obesità:

  • Nel frattempo, è noto che il cosiddetto tipo di mela, in cui le riserve di grasso si trovano intorno al centro del corpo (e quindi anche sugli organi interni), presenta un rischio particolarmente elevato di malattie cardiovascolari.
  • Il tipo di pera, d'altra parte, dove i cuscinetti adiposi sono più comodi su fianchi e cosce, è meno a rischio.

In generale, la circonferenza della vita funge da indicatore approssimativo - nelle donne, questo indica un aumento del rischio da 80 cm, negli uomini da 94 cm. A proposito: un uomo fisicamente in forma con un IMC più elevato ha probabilmente un minor rischio di complicazioni rispetto a chi ha un leggero sovrappeso che non si muove mai.

Condividi con gli amici

Lascia il tuo commento